Diario di un anno vissuto accanto ad un impianto industriale eolico

DIARIO DI UN ANNO VISSUTO ACCANTO AD UN IMPIANTO INDUSTRIALE EOLICO: EFFETTI SULLA SALUTE E SUL BENESSERE.
Un estratto dal diario di una persona che per un anno ha cercato di vivere nei pressi di un impianto industriale eolico.

Copiato dal diario originale.
Ci siamo trasferiti a Murci (in Toscana) nell’ottobre 2006. Non eravamo informati che sarebbe stata costruita una centrale eolica di tali dimensioni.

“Parco eolico di Scansano” – Le prove dell’impianto sono partite all’inizio del novembre 2006.
Da casa nostra possiamo vedere 5 aerogeneratori dal versante della collina visibile da casa nostra e la cima delle eliche delle altre cinque sull’altro versante.

Non abbiamo tenuto un diario per gli ultimi mesi del 2006 perché pensavamo che il rumore emesso dagli aerogeneratori (121 metri di altezza, pale incluse) sarebbe stato eliminato durante i test.
Questo non è successo , anzi il rumore sembra essere aumentato.
(………..)
Il rumore:
Il 4 e il 5 si è sentito all’interno della casa con le tapparelle chiuse
Il 6 e il 7 come essere in aeroporto ( sono cresciuta vicino a Heathrow, un aeroporto di Londra, e so di cosa sto parlando)
Il 10: ronzio metallico
11 febbraio: ronzio metallico con una forte agitazione fisica e mentale
12 febbraio: aeroporto
14 febbraio ronzio metallico (agitazione, alle 10:30), basso rumore come un aeroporto udito all’interno della casa con le tapparelle chiuse
15 e 17 febbraio: ronzio metallico (anche con le turbine ferma dal nostro versante)
18 febbraio: aeroporto
21, 22 (1 aerogeneratore), 23, 24 ronzio metallico
25 febbraio: pioggia dalle 6:30 alle 7:00 rumore orribilmente alto
Siamo andati in vacanza dal 35 febbraio al 14 marzo: da quanto ho scritto mi posso ricordare come mi sono sentita sollevata di andarmene.
(………..)
Mi sono svegliata ancora diverse volte durante la notte, depressa, nervosa e agitata tutto il giorno, anche se le pale non si muovevano. Leggero lamento metallico tutto il giorno
Il diario parla da solo. Rileggendo quanto è accaduto nel corso dell’anno suona come un incubo ed è stato così effettivamente. Non riesco a pensare all’idea che qualcuno da qualche parte abbia fatto un mucchio di soldi praticamente sfrattandoci da casa nostra. Ma è una cosa che avviene in ogni momento in tutto il mondo…

Questa odissea ha occupato le nostre vite per un intero anno e ora ne stiamo subendo le
conseguenze finanziarie. Lo sforzo di ricerca e per documentare tutto ci ha richiesto anche l’energia necessaria per integrarci nella comunità e cercare un lavoro. Uno dei motivi per cui ho lasciato il mio lavoro in un albergo è stato che ero stanca e non riuscivo a rilassarmi e riprendermi a casa.
Qualsiasi sarà il risultato ora siamo costretti ad andarcene per cercare un lavoro perché in questo posto è impossibile concentrarsi.

Più persone sono a conoscenza di questo diario, meglio è.

>> Leggi tutto il Diario e diffondilo (documento PDF)

Annunci

One thought on “Diario di un anno vissuto accanto ad un impianto industriale eolico

  1. Pingback: News dal mondo speculativo « Colline in fiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...