Ennesima vittima delle maledette pale eoliche – Nibbio reale morto dopo qualche giorno di agonia

Pubblichiamo la seguente foto diffusa dalla LIPU.

Annunci

4 thoughts on “Ennesima vittima delle maledette pale eoliche – Nibbio reale morto dopo qualche giorno di agonia

  1. Bravi, allora da domani, spengete tutti i computer, le luci, i frigoriferi, le sale operatori e non usate i farmaci prodotti con la corrente, poichè se non si devono mettere le pale eoliche perchè uccidono gli uccelli, non si deve neanche produrre energia elettrica tramite le fonti fossili, che con le immissioni di anidride carbonica crea l’effetto serra, con cambiamenti globali ormai tristemente noti, e tantomento l’energia elettrica prodotta con il nucleare, per non parlare dell’assetto geopolitico di chi ha le fonti fossili e le vende al miglior prezzo…
    sono sicuri che nella vostra coerenza e voglia di vedere un bel paesaggio verde, ma incoltivato, staccherete tutte le utenze elettriche, prenderete una bella vanga e inizierete a coltivare, ovviamente senza il brutto ed inquinante trattore…
    f.g.

  2. Pingback: News dal mondo speculativo « Colline in fiore

  3. E’ la prima volta che vedo questo sito.
    Penso che tu non abbia letto l’ intestazione della pagina:
    “Comitato Nazionale contro Fotovoltaico ed Eolico nelle Aree Verdi”
    NELLE AREE VERDI!!!!
    I mega impianti di energia rinnovabile sono di proprietà di multinazionali o di persone particolari.
    Le fonti rinnovabili dovrebbero essere dei cittadini Italiani, quindi dovremmo sviluppare il minieolico e il minifotovoltaico.
    Pensa prima di parlare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...